Testata

Andrea Pezzi




1

Il Borzum [ 0 ] mi consiglia questo articolo del Corriere della Sera on-line : “Andrea Pezzi: «Diventeremo cyborg, ma se prima non capiamo cos’è un uomo saremo solo più infelici” [ 1 ].

L'ho letto.
Il materiale è ricco di entità ed altrettanti spunti di riflessione, e le mie impressioni sono contraddittorie.
Per un verso condivido alcune esternazioni lucide del guru italiano, per l'altro annoto che il corsaro del digitale – già supercazzolatore di audience televisiva e critica – intarsia la sua azione imprenditoriale all'interno del Sistema : nessuna rivoluzione in vista, solo sincera voglia egoistica di comprendere e tradurre in prodotti.
Riproduco alcune esternazioni che reputo lucide ed oneste, e condivido :


È il web che genera gli odiatori o sono gli odiatori che trovano voce nel web?

«Se non ci fossero i social, avremmo le rivoluzioni in piazza. Oggi, la pace sociale è possibile perché la gente ha almeno questa valvola di sfogo».

E quando gli hacker rubano i dati e chiedono il riscatto, com’è successo su scala globale pochi giorni fa?

«C’è la giustizia. Guardi questo bicchiere: potrei scagliarlo contro qualcuno. Cosa facciamo? Smettiamo di produrre bicchieri? Direi che abbiamo problemi più seri».



Andrea Pezzi [ 2 , 3 ] ha capito perfettamente cos'è il prisma Big Data ed ha creato realtà competitive con le aziende che padroneggiano il settore del marketing – Facebook, Google ... dette Over-The-Top [ 4 ] – all'interno della rete informatica globale.
La sua proposta, permeata dal mito di Prometeo adattato ad ogni presunto “giovane genio” che crea qualcosa nella web economy e clippata con il bel faccino popolare via-Mtv, viene inoltrata al lettore come rivoluzionaria ma è ingannevole.
Porta in sé il mito del capitalismo democratico.
Intendiamoci : il capitalismo è un'espressione economica che può diventare “più democratica” se partecipata con senso critico e propositivo dalla gente che la usa, ma ciò che viene proposto nell'intervista è qualche piccolo cambiamento all'interno del paradigma di controllo, che tra l'altro non contesta il ruolo pivotale della pubblicità ma lo rilancia, anche come necessario-? sostegno economico dell'informazione ( citata con una frase ad effetto – tra le tante sparse nell'intervista – ma presa in considerazione come mero veicolo pubblicitario ).

Axe




Fotomontaggio di Tony Palladino.



Edizione Penguin del romanzo di Ed McBain ( 1964 ).


1
 

“Axé !”.
Mi viene da pronunciare la parola inglese con tono perentorio anzi bello brusco, quanto l'immagine simbolica da cui è partita l'iterazione nel web – “axé” significa “così” in dialetto bolognese.
Sono incappato in questo fotomontaggio casualmente, googlando materiale visuale sul film “Nadja” [ 1 ], e le varie paginate che ho visitato in prima battuta mi restituivano “Tony Palladino” come autore dell'opera, nelle didascalie degli spazi social.
Stimolato dal concetto potente e cupo.
Ho indagato questo artista visuale, grafico ed insegnante d'arte italo-americano il cui nome non mi risultava nuovo ( ho poi recuperato dalla memoria biologica un suo lavoro esposto all'ultima Arte Fiera di 051, che ho visitato assieme all'amico Miro [ 2 ] ) e nel blog Quartz [ 3 ] ho trovato la corrispondenza con la copertina del romanzo poliziesco di Ed McBain “Axe” ( 1964 ) – della serie dell'87° Distretto [ 4 ] – poi ri-titolato “Ax” ( senza la “e” ) nelle successive edizioni in lingua inglese, ma “Gioca al buio l'87º Distretto” nella edizione italiana [ 5 ].
{ Ed McBain è un altro tra i tanti italo-americani che si sono fatti un nome nell'ambiente artistico Usa : uno degli pseudonimi di Evan Hunter, che nacque Salvatore Albert Lombino [ 6 ] ma poi ha cambiato legalmente i propri dati anagrafici }.  


Nadja




Copertina del dvd.



Elina Löwensohn in una scena del film.


[ ... ]

1

Perché le storie di vampiri attraggono, e continuano ad attirare pubblico verso vari formati mediatici ?

Tutto sommato, si tratta di un sotto-genere classico già noto e un po' scontato, così com'è confezionato nei prodotti mainstream.
Riflettevo su altro argomento [ 1 ] che, fondamentalmente, il cannibalismo è una espressione della forza vitale : siamo tutti cannibali gli uni degli altri, in una certa misura, più o meno consapevole.
E il vampirismo è una prassi cannibale, perché consta dell'alimentarsi suggendo linfa vitale al soggetto vittima finanche alla sua morte ( che poi è trasformazione ).
L'attrazione morbosa che ( talvolta ) proviamo per gli altri, desiderando di essere talvolta vittime, talvolta carnefici, salda il legame con questo particolare sotto-genere dell'Orrore ( horror ) che esprime il lato istintivo, animale, dell'essere umano. 

Le spose di Carmilla




Le spose di Carmilla di Francesca Paolucci (Edizioni Scudo - Collana Scudocomix)

88 pagine, dimensione 15.2 x 22.9 cm – rilegatura termica

Apparsa per la prima volta in un racconto di fine ottocento, la vampira Carmilla, prima servitrice del Conte Dracula, ha avuto molte incarnazioni, in letteratura, nella cinematografia e persino nei videogiochi. La nostra autrice sceneggia storie a fumetti con la sua versione sexy della lesbo-vampira Carmilla fra il 2009 e il 2012, sia in Italia che in USA, in una serie di albi della EF Edizioni, sulla rivista X Comics della Coniglio Editore e nella serie antologica a fumetti statunitense "Blokes Tomb Of Horror" della Virus Comix. Preparatevi quindi ad incontrare Carmilla in una selezione tratta da quella produzione; probabilmente non sarà vestita, sicuramente non sopravvivrete.

L'autrice

Cesenate, appassionata di letteratura, cinema e musica jazz, ex sassofonista amatoriale, ex autrice di fumetti erotici, i suoi racconti sono apparsi sulle antologie “Il Viaggio” (Caffè Letterario La Luna e il Drago), “Kriminal.e – racconti gialli evoluti” (BraviAutori), “Sulla Strada!” (Montegrappa Edizioni), “100 parole per raccontare” (Carta e Penna), “N.A.S.F. 9” (AssoNuoviAutori), “Morto e mangiato – storie di zombie” (Poli & Franchini), “Ventidue Pallottole” (EF Libri), “Note in nero” (EF Libri), “Costellazione 21” (EF Libri), “Romagna a mano armata” (EF Libri), “L’Anno della Luce” (BraviAutori), “Storie di Halloween” (LopCom), “Figli miei!” (Montegrappa Edizioni), “L’Universo di Lovecraft” (EseSciFi), “Br… Che inverno!” (Montegrappa Edizioni), “Ah... Che primavera!” (Montegrappa Edizioni), “Uau… Che estate!” (Montegrappa Edizioni), “Felicemente Horror” (Pegasus), “E’ già autunno!” (Montegrappa Edizioni), “I Figli di Cthulhu” (EF Edizioni), “Che bel cane!” (Montegrappa Edizioni), "Il mio piccolo gatto!" (Montegrappa Edizioni), "Brevi Autori vol. 1" (BraviAutori), "L'inizio di un amore!" (Montegrappa Edizioni), "L'Altro" (BraviAutori) e "Brevi Autori vol. 2" (BraviAutori), oltre che su fanzine e riviste letterarie. Per la EF Libri ha curato la raccolta di racconti horror “Oltre la paura”. “Le catene del sogno” è un’antologia di racconti e poesie apparsa nel 2016 per Edizioni Scudo, cui è seguita "Dire la cosa".
Edizioni Scudo


1
 

Rimpiango la vecchia edizione del blog di Francesca Paolucci [ 1 ] tra buoni consigli di jazz e stelle del silver screen [ 2 ].
Oggi, l'autrice usa lo spazio nella piattaforma Blogger come mero scaffale dei propri lavori letterari e fumettistici, e vabbè.
{ la sua scelta non inficia la mia curiosità per queste storie di Carmilla, ça va sans dire.
“Le spose di Carmilla” è edito da Edizioni Scudo [ 3 ] ed acquistabile su Lulu al prezzo di 10,50 € + tasse e spese di spedizione : [ 4 ] }.

The Orville 2015 – 17




Nel modo delle arti figurative non si inventa quasi mai nulla, si reinventa.
Sulla sinistra una mia illustrazione di un robot dell'Aprile 2015, sulla destra il robot della serie TV "The Orville" del 2017.
Nessun problema però: la mia immagine era tra quelle che vendo come illustrazione a stock ed evidentemente i production designer di "The Orville" l'hanno acquistata e vi si sono ispirati ampiamente. Mi fa anche piacere.
Da qualche pare le idee devono pur nascere ed evolvere...

Luca Oleastri


1
 

Capita.
L'amico Innovari [ 1 ] è uno stimato illustratore con un passato di artefice di effetti speciali nel cinema e di editore, ed è anche un esperto appassionato dei serial Usa.
Perciò, replico la sua bonaria considerazione sulla somiglianza tra il suo robot e quello figurato nella serie fantascientifica “The Orville” [ 2 , 3 ]  ideata da Seth MacFarlane – già autore del cartone animato “I Griffin” – che andrà in prima visione su Fox, a settembre, e dalle premesse sembra una parodia di Star Trek.

Bookmark and Share

Lazarus Group




Una delle infografiche sulle attività criminose del Lazarus Group pubblicate sul sito di Kaspersky Lab.


WannaCry: sospetti sulla Corea del Nord. E arriva l'anti-ransomware aggiornato

Portano (forse) verso la Corea del Nord le indagini su WannaCry, l’attacco ransomware sferrato venerdì scorso su scala mondiale causando notevoli danni a migliaia di organizzazioni e utenti privati in numerosi Paesi. Un ricercatore di sicurezza di Google ha pubblicato su Twitter un campione dal quale emerge una potenziale connessione tra gli attacchi e il malware attribuito al famigerato gruppo di hacking Lazarus, responsabile di una serie di attacchi devastanti contro organizzazioni governative, media e istituzioni finanziarie. Di Lazarus, a dire il vero, non si sa molto, ma diversi indizi indicano una sua possibile connessione per l’appunto con la Corea del Nord; le maggiori operazioni legate al gruppo includono gli attacchi contro Sony Pictures nel 2014, la “cyber rapina” alla banca centrale del Bangladesh nel 2016 e una serie di attacchi simili nel 2017 [ ... ].

SWZone.it


[ ... ]

1

Figuriamoci se anche nel caso del ransomware WannaCry [ 1 ] non c'entravano Kim Jong-un [ 2 ] e la Corea del Nord.

Lo spezzone settentrionale della penisola asiatica è stato talmente vignettato ( e non senza qualche motivo, ci mancherebbe ) fino a diventare un fumettistico Impero dell'Ultra-male – a detta del concreto Impero del Male #1, gli Stati Uniti d'America – che quasi inizia a diventarmi simpatico il ragazzo-dio comunista che lo guida per successione dinastica.
Davvero.

Decrittatori gratuiti




I partner dell'iniziativa di pubblica utilità ( in data : 19 maggio ).


[ ... ]

1

The No More Ransom Project è un “consorzio” di operatori della Sicurezza informatica ( polizie nazionali e sovra-nazionali, produttori di anti-virus ) con finalità di informazione ed assistenza agli utenti che hanno un problema di ransomware e/o vogliono saperne qualcosa di più; il progetto ha un proprio sito-web bene articolato : [ 1 ].

Il sito è disponibile in varie lingue, inclusa quella italiana : [ 2 ].
E' possibile apprendere gli utili Consigli sulla prevenzione [ 3 ] e Come denunciare un reato alle autorità competenti [ 4 ], e spedire 1 - 2 file che si sospetta essere stati crittati per un'analisi gratuita del Cripto-sceriffo ( il Crypto Sheriff ) [ 5 ].
Parecchi strumenti di decrittazione messi a punto da vari produttori per i sistemi Windows, sono listati e scaricabili gratuitamente dalla pagina Decryption tools : [ 6 ].
E' importante chiarire che la decrittazione dei dati non cancella il virus, che pertanto deve essere stato già eliminato con uno strumento specializzato stand alone [ 7 ] oppure con una suite di sicurezza.

note

Tenere presente che il tipo di cifratura è generalmente individuabile attraverso l'estensione attribuita dal ransomware al file crittato.
In caso di dubbio oppure di verifica del primo controllo eseguito, usare il Crypto Sheriff.

Il sito-web è un buon lavoro del progettista e del grafico : un layout elementare, chiaro ed efficace grazie al sapiente uso di diversi font, ed altrettanto si può dire della navigabilità del sito.
Tuttavia, mi risulta un errore di responsività : la lista delle lingue disponibili non si può vedere per intero sul mio sistema ( Windows 8.1, Firefox 53.0 ).
Ribadisco l'indirizzo della pagina home in lingua italiana : [ https://www.nomoreransom.org/it/index.html ].

Anti-ransomware gratuiti


Anti-ramsonware gratuiti per i sistemi operativi Windows
produttore
nome e link
WannaCry
BitDefender
Anti-Ransomware Tool

Cybereason
Ransomfree

GridinSoft
GS Anti-Ransomware

Kaspersky
Anti-Ransomware Tool for Business

Malwarebytes
Anti-Ransomware



[ ... ]

1

Dobbiamo innanzitutto intenderci su “strumento anti-ransomware” siccome ve ne sono di due tipi generali : strumenti per la difesa pro-attiva del pc in tempo reale, e strumenti per la rimozione della limitazione inferta dal malware ( il recupero dei dati crittografati, lo sblocco dello schermo ... ).

Per “anti-ransomware” s'intende generalmente il primo tipo, detto anche “vaccino”.
Qua sopra ho intabellato alcuni prodotti gratuiti per la protezione in tempo reale, ed usabili autonomamente ( stand alone ) dalle suite commerciali tra quelle disponibili in rete.
Si tratta di programmi che si avviano in background all'avvio del sistema operativo Windows, e necessitano di un intervento dell'utente quando rilevano un file che presenta una firma nota : prima di acconsentire alla cancellazione di un file tacciato d'essere untore, è sempre meglio leggere bene nome e posizione nel disco per verificare che non si tratti di un falso positivo, cioè di un proprio legittimo file ( magari un documento importante ) scambiato dal programma per nocivo.

WannaCry






Istogramma della distribuzione percentuale per nazione e mappa mondiale, nelle prime ore di diffusione del malware, dal sito SecureList [ 1 ].


Ransomware

Un ransomware è un tipo di malware che limita l'accesso del dispositivo che infetta, richiedendo un riscatto (ransom in Inglese) da pagare per rimuovere la limitazione. Ad esempio alcune forme di ransomware bloccano il sistema e intimano l'utente a pagare per sbloccare il sistema, altri invece cifrano i file dell'utente chiedendo di pagare per riportare i file cifrati in chiaro [ ... ].

Wikipedia


1

I mass-media italiani stanno strillando da ore [ 2 , 3 , 4 ... ] che i pc del sistema sanitario britannico, della compagnia spagnola Telefonica, della francese Renault, dell'americana FedEx, di un laboratorio della Bicocca di 02 ( ed altre decine di migliaia ) sono stati affetti dal ransomware WannaCry [ 5 ] : in poche parole, è un virus che cripta le cartelle-utente in background e terminato il lavoro chiede un riscatto di 300 $ in BitCoin [ 6 , 7 ] all'utente, da pagare entro 3 giorni, per ottenere la chiave di de-criptazione dei dati.





La richiesta di pagamento del riscatto ( immagine tratta dal sito SecureList ).


Virus e derivati usano una vulnerabilità dei sistemi Windows scoperta dalla NSA [ 8 ] tempo fa e denominata EternalBlue [ 9 ] che un team di hacker denominato The Shadow Brokers [ 10 ] ha cercato di vendere nella darknet ma senza riuscirvi, anche perché la Microsoft se ne accorse e distribuì le patch ( pezze ) opportune ai propri sistemi operativi.
Pare che siano stati colpiti, perciò, soprattutto i sistemi più vecchi che hanno terminato il periodo di assistenza della casa produttrice, come Vista ( che ha avuto una diffusione scarsa ), XP ( popolare ) e anteriori.
E' comunque importante mantenere aggiornati i sistemi posteriori a Vista con le pezze più recenti, se si vuole avere una probabilità più alta di evitare il contagio.
Il Paese più colpito è la Federazione Russa, anche se al momento il Ministero degli Interni non ha reso noto se vi siano enti pubblici e industrie danneggiate.

Lo straniero / 1




La copertina di una edizione economica nei Tascabili Bompiani ( XX, 2005 ).


Oggi la mamma è morta. O forse ieri, non so. Ho ricevuto un telegramma dall'ospizio: « Madre deceduta. Funerali domani. Distinti saluti ». Questo non dice nulla: è stato forse ieri.
pag. 7


0

E' uno degli incipit più celebri nella Storia della Letteratura, ed è anche il paradigma del romanzo dato ai tipi di Gallimard nel 1942, cui dà inizio : l'affermazione perentoria di un principio cosmico di indeterminatezza individuale, tanto più marcato e spirituale perché coinvolge una entità assoluta come la madre del protagonista.

Egli non vorrà nemmeno vedere il corpo della madre – che, dunque, non esisterà nemmeno visualmente – durante la veglia, e il contatto figurato con la morte ( un'anticipazione del mutamento finale ) avviene con la comparsa di una infermiera dalla fisionomia martoriata dal cancro in modo orrendo, poche pagine più avanti :
 

L'infermiera si è alzata e si è diretta verso l'uscita. In quel momento il portinaio mi ha detto: « E' un cancro, quello che ha ». Siccome non capivo, ho guardato l'infermiera e ho visto che aveva sotto gli occhi una benda che le girava tutt'intorno alla testa. All'altezza del naso, la fasciatura era piatta. Non si vedeva nel suo viso che la bianchezza della benda di garza.
pag. 11


Egli non ne è turbato in alcun modo, è la seconda di una lunga serie di indifferenze.

Ometto


Al telefono, Galluzzo (giornalista del Corriere della Sera - ndr) mi spiegò di essere stato avvicinato dalla scorta del premier (Renzi - ndr) che gli aveva intimato di lasciare subito l’albergo. Questo il suo racconto: “Mi avvicinai al tavolo del ristorante dove cenava, nella terrazza dell’albergo, con la moglie e i figli. Mi fu possibile solo salutarlo e per un attimo stringergli la mano, poi cominciò a gridare, lasciando di stucco i tavoli degli altri ospiti, gruppi francesi, tedeschi e russi. E anche Agnese, che mi rivolse uno sguardo di comprensione, quasi di vergogna. Gridava talmente forte, inveendo contro il Corriere che invadeva la sua privacy, che la scorta accorse come se lui fosse in pericolo. Venni anche strattonato. Dovetti alzare la voce per dire al caposcorta di non permettersi. Lui reagì minacciandomi. Mi disse che tutta la mia giornata era stata monitorata, dal momento in cui avevo prenotato una camera nello stesso albergo, e che di me sapevano tutto, anche con sgradevoli riferimenti, millantati o meno conta poco, alla mia vita privata”. Insomma, intollerabile. Se Berlusconi avesse fatto una cosa simile saremmo tutti insorti.
Ferruccio De Bortoli


1
 

C'è nulla da aggiungere, a questa anticipazione del libro “Poteri forti (o quasi). Memorie di oltre quarant'anni di giornalismo” del giornalista Ferruccio De Bortoli.

Bookmark and Share

Tutto in famiglia


Save the children

Il consiglio direttivo

Il Consiglio Direttivo è responsabile di garantire che l’Organizzazione operi in coerenza con la sua missione e i suoi valori [ ... ].

I membri del consiglio direttivo

Presidente:

Claudio Tesauro, Avvocato, partner dello studio BonelliErede, Presidente Associazione italiana Antitrust.

I membri del consiglio direttivo:

Consiglieri

Massimo Capuano, Presidente IW Bank Spa- Gruppo Ubi.
Simonetta Cavalli, Assistente Sociale e Consigliere CNOAS, Consiglio Ordine degli assistenti sociali.
Marco De Benedetti, Managing Director e Co-Presidente Europa, The Carlyle Group.
Luigi de Vecchi, Chairman of Continental Europe for Corporate and Investment Banking, Citigroup.
Maria Bianca Farina, Presidente ANIA, Amministratore Delegato, Poste Vita e Poste Assicura.
Enrico Giovannini, professore ordinario di Statistica Economica, all'Università di Roma "Tor Vergata".
Patrizia Grieco, Presidente Enel SpA.
Andrea Guerra, Presidente Esecutivo Eataly srl.
Auro Palomba, Fondatre e Presidente della società di consulenza di comunicazione aziendale Community.
Paola Rossi, Funzionario Commissione Europea.
Marco Sala, Chief Executive Officer IGT international, Game Technology PLC.
Andrea Tardiola, Segretario Generale Regione Lazio.
Silvio Ursini, Vice Presidente Esecutivo Bulgari Group.

Tesoriere

Vito Varvaro, Presidente Cantine Settesoli.

[ ... ]

Save the Children Italia


1
 

Guardando un po' dentro le ong che organizzano il servizio di traghetti dalle coste libiche alla “Italia” per la mass-immigrazione delle “risorse”, si scopre ciò che già s'intuiva.
Save the Children Italia è una onlus che fa parte della rete di associazioni umanitarie nazionali facenti capo a International Save the Children Alliance [ 1 ] e, oltre ad organizzare campi di prima accoglienza a terra, ha una nave che partecipa all'importazione di nuovo proletariato in Europa : la Vos Hestia [ 2 ] un cargo di 59 m battente bandiera italiana [ 3 ].
Ecco la lista, ad esempio, di coloro che disinteressatamente-? si occupano di “garantire che l’Organizzazione [ Save the Children Italia ] operi in coerenza con la sua missione e i suoi valori”. 

Banche, Enel, Poste, Eataly ... funzionari UE e dell'amministrazione pubblica “italiana” ... 
Ciliegina sulla torta : Marco De Benedetti [ 4 ] figlio dell'ing. Carlo De Benedetti [ 5 ] e siede nei consigli di amministrazione delle cassaforti COFIDE [ 6 ] e CIR [ 7 ] che controlla il Gruppo Editoriale L'Espresso Spa [ 8 ] che, tra gli altri, contiene anche il quotidiano la Repubblica.


Biografia

Marco De Benedetti è da novembre 2005 Managing Director e Co-Head dell'Europe Buyout Group di The Carlyle Group, società internazionale di asset management e tra i maggiori fondi di PE a livello globale. È figlio dell'imprenditore Carlo De Benedetti e fratello di Rodolfo e di Edoardo.
È Presidente del Consiglio degli Accomandatari della Carlo De Benedetti & Figli, siede inoltre nei Consigli di Amministrazione di COFIDE - Gruppo De Benedetti S.p.A, CIR S.p.A, Moncler S.p.A., NBTY Inc., CommScope Holding Company, Twin-Set Simona Barbieri S.p.A., Marelli Motori S.p.A. e Sematic S.p.A. (di queste ultime tre aziende è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione) [ ... ].

Wikipedia


La finestra di Overton




I gradi di accettazione di una idea secondo il commentatore politico Joshua Treviño, da “impensabile” ( unthinkable ) a “legalizzata” ( policy ).


La manipolazione di massa delle coscienze, attraverso quello che io chiamo "Plagio Emozionale" per un'accettazione progressiva di idee considerate tabù, si basa sull'utilizzo della Finestra di Overton.
Questa tecnologia consiste nello spostamento voluto delle opinioni realizzato in diversi step, ciascuno dei quali sposta l'accettazione delle idee di un grado ed una norma verso il suo margine di condivisione. I think tanks sono preposti alla propaganda dei cambiamenti sociali.
Essi producono e diffondono le opinioni al di fuori della Finestra di Overton, per rendere la società più ricettiva ai cambiamenti ed alle idee proposte.
Gli specialisti assicurano il funzionamento della finestra di Overton: esperti del settore, comunicazione, politici, scienziati, giornalisti, influencer, blogger...
Lo schema di questo processo può essere rappresentato lucidamente dall' esempio di un fenomeno finora considerato impensabile nella società: il cannibalismo [ ... ].

Maestro di Dietrologia


1

Il Maestro di Dietrologia ( MdD ) ha dedicato l'ultimo post di aprile [ 1 ] alla tecnica di ingegneria sociale congetturata dall'attivista libertario-liberista Joseph P. Overton [ 2 ] : nato a South Haven nel Michigan ( USA ) [ 3 ] nel 1960 e morto in un incidente aereo nel 2003, studi di ingegneria e legge, è stato dirigente del think tank Mackinac Center for Public Policy [ 4 ].

Secondo Overton, qualsiasi idea può avere una propria finestra di opportunità nella società umana, ed essere dibattuta in tale finestra fino alla legalizzazione.
Il fatto che sia stato impalcato un dibattito pubblico sui mass-media rende già più accettabile l'idea alla massa, quindi gli opinionisti – ed opportune tecniche di comunicazione – possono spingerla da tabù ad un grado di accettazione superiore.
Per un libertario-liberista come Overton non esiste spettro politico ma un sistema economico unico senza vincoli etici e morali, quindi l'asse configurato non è quello orizzontale tra una Destra e una Sinistra convenzionali, ma verticale tra “maggiore libertà” ( More Freedom ) e “minore libertà” ( Less Freedom ).
Il grado di libertà è misurato in maniera inversamente proporzionale all'intervento del Governo sull'argomento che pure deve esserci, ad un certo punto, per legiferare ciò che era impensabile dalla massa qualche anno addietro.

Jacques Attali , il pensiero dietro Macron


Il "mondo nuovo" di Jacques Attali: su nascita, morte, matrimonio, Vaticano...

[ ... ] Ma Attali si è già prodotto in ben più ambiziose esercitazioni visionarie, che hanno fatto di lui un guru di fama mondiale, riverito interprete dello spirito del tempo. L'editore Armando ha appena tradotto un suo "Lessico per il futuro" che descrive come egli vede il mondo nei decenni venturi.
Eccone alcune perle, alle rispettive voci:

MATRIMONIO - Banalizzazione dei matrimoni successivi, nascita dei matrimoni simultanei. L'apologia dell'autenticità porterà alla scomparsa della fedeltà come dovere e dell'infedeltà come colpa. Ognuno avrà il diritto di amare più persone alla volta, in modo aperto e trasparente. Ognuno avrà il diritto di formare contemporaneamente più coppie. Poligamia e poliandria torneranno a essere la regola.

NASCITA - Sempre meno dipendente dalla sessualità. Già ora ciò accade con la possibilità di concepire in vitro. Accadrà ancora di più con il concepimento extra-uterino. Poi, più tardi, con le matrici animali o artificiali. E, ancora più tardi, con la clonazione. Alla fine, si assisterà anche a una forma di concepimento che ha come punto di partenza una banca di geni e non più la coppia di un genoma. Ogni essere umano diverrà allora un essere senza padre né madre, senza antenati né discendenti, senza radici né posterità, nomade assoluto.

MORTE - Dal momento che l'uomo avrà più vite, avrà anche più morti. Come una macchina muore una prima volta quando diviene un rottame, una seconda volta quando si smette di produrre il suo modello e un'ultima volta quando ci si dimentica persino che forma avesse e nessun'altra le assomiglia in alcun modo, così anche l'uomo morirà tre volte. La prima, morte minore, quando il suo corpo, già supporto per protesi, crollerà per usura del fenotipo. Per resistere a tale morte verranno immagazzinati degli organi, dei ticket di vita. Per vincere la propria morte, la si sceglierà. Si acquisteranno "diritti di morte", forme di suicidio e diritti di omicidio, di eutanasia. Ognuno, inoltre, perpetuerà la propria esistenza grazie ai cloni genetici che potranno replicarsi gli uni agli altri. Dopo un po' di tempo il genotipo ripetuto di clone in clone si logorerà, come uno stampo, per usura del codice, per errore o per caso. Questa sarà la seconda morte, o morte maggiore. Più in là nel tempo ne subentrerà una terza, quella del ricordo del genoma nella memoria di tutti i vivi e nel codice di tutti gli altri genomi con i quali il suddetto genoma si è riprodotto. Nessuno avrà più la minima somiglianza con un bambino o con una chimera che da esso discende. Sarà la morte assoluta, quella della specie [ ... ].

L'Espresso


1

Siccome le idee non scadono ed anzi capita che crescano, recupero questo pezzo del – lontano, su scala temporale informatica – 7 febbraio 2008, firmato da Sandro Magister sul suo blog Settimo Cielo [ 1 ] accasato nel sito de la Repubblica/L'Espresso.

E' utile perché, in pochi passaggi, vengono esposti alcuni cardini del pensiero filosofico di Jacques Attali, ideologo di riferimento del Presidente della Repubblica Francese appena eletto [ 2 ] e consigliere particolare dei predecessori.

Suicide


Elezioni presidenziali in Francia del 2017

Macron
Le Pen
partito
En Marche!
Front National
primo turno ( voti )
8.656.346
7.678.491
primo turno ( % )
24,01
21,30
secondo turno ( voti )
20.753.798
10.644.118
secondo turno ( % )
66,10
33,90
fonte


1

E così, la ggente francese ha deciso di appoggiare la testa – a questo punto, estensione corporea meramente e manifestamente decorativa, siccome incapace di un qualsiasi pensiero proprio – sulla semi-lunetta in legno della ghigliottina e non solo, incita il boia a serrarle il capo e ad azionare il ferale meccanismo.

Le cifre sopra esposte evidenziano l'ammucchiata precedentemente annunciata [ 1 ] con la destra moderata e il Partito Socialista che hanno gettato la maschera, palesando una sorcina ignavia anzi collusione con il Livello Superiore, grazie alla quale è stato spostato l'equilibrio determinato nel primo turno, nel quale il FN è stato il primo partito in mezza Francia [ 2 ].
Tutto ma non i “fascisti” è l'esatto ragionamento del marito che, per non dare soddisfazione alla moglie “fascista”, si amputa i genitali.
Tanto meglio – si fa per dire – se l'alternativa è decorata con i soliti e noti meme : “modernità”, “cambiamento”, “competitività”.
E in un Paese con parecchi milioni di disoccupati e precarizzati, il nuovo Presidente ha intenzione di aumentare le ore della setttimana lavorativa di chi il lavoro ce l'ha già, per aumentare la produttività e cogliere così la sfida globale.
E' il suicidio francese – suicide – e occidentale in genere.

RE




Rīga, 2015.


1

Ribadendo l'opinione precedentemente espressa [ 1 ].

Questa è una mia foto ( ed auto-ritratto ) street da una serie scattata nella città vecchia e nuova di Rīga, nel 2015.
La superficie riflettente di una vetrina permette il primo reciclaggio delle immagini, l'uso della saracinesca come texture nella sovrapposizione senza l'uso di Photoshop.
Anche le lettere ( in questo caso, le prime due di un franchise di abbigliamento dove ho comprato due belle t-shirt ) possono essere ritagliate dal contesto originale e ri-utilizzate nel frame fotografico per una serie molteplice di significati determinati dalle nuove correlazioni e contestualizzazioni ottenute con il ritaglio ( il campo visivo del fotografo è esso stesso una parte del tutto ) e la collocazione, anche retorica ( come nel filo logico in cui è inserito questo post ).

Re/Ri-ciclare


Riciclare

riciclare v. tr. [der. di ciclo1, col pref. ri-]. – 1. Nella tecnica, riportare nel ciclo di lavorazione: r. le materie non trasformate; r. l’acqua. Più genericam., riutilzzare materiali di scarto o di rifiuto di precedenti processi produttivi: r. il vetro, la plastica, le lattine, i rifiuti solidi urbani; r. le acque di scarico; r. la carta inviata al macero. 2. fig. Rimettere in uso qualcosa di vecchio, reimpiegare, riproporre: per il matrimonio ho riciclato un vecchio abito; continua a r. i soliti aneddoti. 3. fig. Rimettere in circolazione i proventi di attività illecite: r. il denaro accumulato con il contrabbando; r. denaro sporco, banconote rubate. 4. Riqualificare professionalmente, reimpiegare con mansioni diverse il personale di un’azienda: la società ha riciclato molti tecnici. 5. rifl. Riproporsi, ripresentarsi sotto una veste apparentemente nuova, adattandosi a condizioni mutate ma mantenendo i privilegi acquisiti: in attesa delle elezioni, molti politici si riciclano in nuovi partiti; il calciatore si è riciclato come conduttore televisivo. ◆ Part. pass. riciclato, anche come agg. e s. m. (f. -a), in senso proprio e fig. (v. la voce).

Treccani


1

Parola-chiave.
Questione nodale nelle società sature di beni materiali come quelle occidentali, e propedeutica ad una maggiore coscienza e conoscenza degli oggetti che maneggiamo quotidianamente, attraverso la creatività pratica nel riutilizzo parziale o totale delle cose rotte, non più funzionanti.
Ma si dice “riciclare”, oppure è ammessa anche la forma “reciclare” ?


Reciclo del disco rigido/1




“Hard drive Speaker - DIY project”.



“How to make Hard drive speaker”.


1

Cosa fare con i dischi rigidi rotti ?


Se il guasto non è stato determinato da un circuito bruciato, l'elettronica può essere smontata per la riparazione di un altro disco [ 1 ].
E la parte meccanica può essere reciclata in modo bizzarro, come diffusore audio dello stereo.

iBook G3 , hdd




L'ultimo passo della guida iFixit sulla sostituzione del disco rigido in un iBook G3.


1

Un amico mi chiese di dare un'occhiata ad un suo Mac portatile [ 1 ] che non funzionava più tanto bene.

Dopo i primi avvii regolari ( ma dopo minuti la macchina si piantava ) iniziò ad avere difficoltà nel caricamento del sistema operativo ( una versione di Mac OS X ), assieme ad un rumoraccio meccanico che arrivava dall'interno. Restrinsi il campo delle cause del problema al disco rigido.
Trovai un video-tutorial – come questo : [ 2 ] – per lo smontaggio della scocca, e rimasi basito per la difficoltà dell'operazione : mentre su un qualsiasi notebook con os Windows e/o Linux l'estrazione dell'unità di memorizzazione dati ( hdd, ssd ) è una cosa da bambini ( 3 – 4 viti per aprire lo sportellino sul retro ), nel caso di un iBook bisogna aprire tutta la macchina per arrivare all'unità.
La guida passo-passo di iFixit [ 3 ] consta di 44 ( quarantaquattro ) passaggi per arrivare al disco rigido ed altrettanti successivi – ovvio – sono necessari per ri-assemblare il tutto.
Quando la semplificazione del design della scatola genera complicazioni all'utente, e tanto maggiore è la semplificazione tanto più sono le complicazioni successive ad un problema manifesto.

Archivio sonoro DataCent




Alcuni dei danni all'attività umana che possono essere causati dalla rottura di un disco rigido.


1

Gran brutto affare, il malfunzionamento di un disco rigido [ 1 ].

Un primo ed immediato indizio, può essere l'emissione di un rumore inconsueto dall'interno della macchina.
Per una prima analisi sensoriale, si può agire una comparazione del rumore emesso dal malato con le tracce sonore dell'archivio di DataCent, un'azienda specializzata in recupero dei dati da hdd danneggiati : [ 2 ]. 

Altro Sakamoto




“Plankton” è ascoltabile su YouTube.



“Casa” è ascoltabile su YouTube.


1

Relax.
Prima di provare le tracce del pianista e compositore sudcoreano Yiruma { consigliato da Magnoli@ [ 1 ] } ho deciso di ascoltare ancóra qualcosa di Ryuichi Sakamoto.
“Plankton” ( 2016 ) [ 2 ] è un lavoro ambientale composto per una installazione di Christian Sardet e Shiro Takatani presentata al festival della fotografia di Kyoto, Kyotographie 2016 [ 3 ] : “Plankton: A Drifting World at the Origin of Life” [ 4 , 5 ] all'interno del più ampio progetto Plankton Chronicles [ 6 ] realizzato con l'abilità tecnica dei Macronauti.
“Casa” ( 2001 ) [ 7 ] è un incontro inaspettato e piacevole tra il giapponese ( al pianoforte ) e la coppia brasiliana Jaques Morelenbaum ( violoncello ) e Paula Morelenbaum ( voce ).

Async




L'album è ascoltabile su YouTube.



Una foto recente del musicista e compositore giapponese.


[ ... ] Largely recorded in NYC, with some elements pulled from field recordings and museums around the world, async plays with “ideas of a-synchronism, prime numbers, chaos, quantum physics and the blurred lines of life and artificiality/noise and music,” according to the press release.
Sakamoto conceived the idea of writing a score for an Andrei Tarkovsky film “that does not exist” during the production process, while at the same time taking inspiration from “everyday objects, sculpture, and nature.”
The 15-track LP marks the composer’s first original album since 2009’s Out Of Noise and will be his first since after recovering from throat cancer. It’s set for release on April 28 via Milan Records.

=

trad. :

[ ... ] Registrato in gran parte a New York, con alcuni elementi inseriti da registrazioni sul campo e in musei nel mondo, “Async” gioca con le “idee di a-sincronismo, numeri primi, caos, fisica quantistica e le linee sfumate di vita e artificialità/rumore e musica”, secondo il comunicato stampa.
Durante il processo creativo, Sakamoto ha concepito l'idea di scrivere una colonna sonora per un film di Andrei Tarkovsky “che non esiste”, mentre al contempo traeva ispirazione da “oggetti quotidiani, sculture, e natura.”
L'album di 15 tracce è il primo lavoro originale da “Out of noise” del 2009, ed è il primo dopo il suo ricovero per un cancro alla gola. L'uscita è stata programmata il 28 aprile, con etichetta Milan Records.

FACT


1

Composizioni che si sfilacciano e si ritrovano, sintetiche di tastiere e campionamenti, e di malinconico piano, fuori dal Tempo, che è una firma di Ryuichi Sakamoto ed immediatamente riconoscibile.
“Async” [ 1 ] è diventato il mio ascolto tardo-serale preferito, negli ultimi 3 giorni.


St-Tropez , 1959






Annette Strøyberg → Vadim ( a sinistra ) prende il sole sulla spiaggia di Saint-Tropez nel 1959.

Fotografie di Loomis Dean ri-pubblicate sul blog Vintage everyday – bring back nostalgia and memories ( via LIFE photo archive ) [ 1 ].

Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai.
V.


1

Sono attratto da alcune situazioni vintage ( e dalle ragazze interagenti ) come se avessi un legame con esse, uno stato d'animo irrisolubile per ovvie ragioni anagrafiche – tali scene avvennero prima della mia nascita, oppure furono lontane per luogo e cultura – e quindi sono vittima di una commozione estremamente ( e surrealmente ) nostalgica e sincera.

Ri-posto ad esempio le foto di quasi 60 anni fa che ritraggono due bambole paparazzate, la danese Annette Strøyberg allora Vadim ( dal 1958 al 1960 fu moglie del celebre regista francese di origini russe ed ucraine Roger Vadim – Вадим Игоревич Племянников – che la lanciò nel mondo del cinema ) [ 2 , 3 ] e un'amica-? nella località della Costa Azzurra resa pure popolare dall'industria cinematografica [ 4 ].

Endless me




L'ultima immagine postata nel blog, tratta da un'asta su eBay [ 1 ].


I’ve reached the end of Endless Me

I started this Tumblr over six years ago. I’d just quit drinking and I was living in a small room by the sea in Hastings, England. I’d lost everything and I’d forgotten who I was. I started posting photos that I liked and somehow the images helped me through the tough times and inspired me as I built a new life.

I’m truly happy now. I’ve experienced and accomplished things that were once only dreams. Thank you for all of your beautiful images. Thank you for encouraging me and supporting me. Thank you for connecting with me and sharing your passion and your knowledge and your wonder. And thank you for all the laughs.

I wish you all the very best.

=

trad. :

Sono arrivato alla fine di Endless me

Ho iniziato questo [ blog ] Tumblr più di sei anni fa. Avevo appena smesso di bere e vivevo in una piccola stanza sul mare a Hastings, Inghilterra. Avevo perso tutto e avevo dimenticato chi ero. Ho cominciato postando delle foto che mi piacevano ed in qualche modo le immagini mi hanno aiutato attraverso i momenti difficili ed ispirato nella costruzione di una nuova vita.

Adesso sono davvero felice. Ho sperimentato e realizzato cose che una volta erano solo sogni. Vi ringrazio per tutte le vostre belle immagini. Vi ringrazio per avermi incoraggiato e sostenuto. Vi ringrazio per esservi connessi con me e condiviso la vostra passione, la vostra conoscenza e il vostro stupore. E grazie per tutte le risate.

Vi auguro tutto il meglio.

Gregor, 29/3/2016


1

Navigando liberamente nel www alla ricerca di foto vintage di Michelle Phillips [ 2 ] m'è capitato di trovare una perla come il blog visuale di Gregor su Tumblr [ 3 ] : “Endless me” [ 4 ].

Una web-terapia.
Ed un blog esistenzialista nel senso di rappresentazione informatica della propria esistenza interiore, dei propri desideri e spazi, concluso al compimento di un capitolo vitale dell'autore ma ancóra on-line per il piacere di essere fruito dai passanti.

Bookmark and Share

Michelle Phillips






Performance televisiva di “Dedicated to the one I love”, 1967 [ 1 ].


1

Divenne celebre nella seconda metà dei '60 come cantante ( e co-autrice di alcuni pezzi ) dei Mamas and Papas [ 2 ] band californiana che spaccava le classifiche con hit come “California Dreamin'” ( 1965 ) [ 3 ] che ha segnato un'epoca ed è stata tante volte usata nelle colonne sonore di film.

Poi modella e attrice al fianco di attori del calibro di Dennis Hopper, Jack Nicholson e Warren Beatty, e per la regia di gente come lo stesso Hopper – che la fece debuttare sul grande schermo in “The Last Movie” ( nella edizione italiana ri-titolato come “Fuga da Hollywood” ) [ 4 ] – John Milius, Ken Russell, Terence Young.
Michelle Phillips da Long Beach ( Los Angeles ) [ 5 ] è stata una delle icone degli anni '60 e '70 e, secondo me, una delle più ammirevoli incarnazioni della bellezza bionda.
Divorziò dal marito John nel 1969, e visse numerose relazioni sentimentali ( ed altri quattro matrimoni ). 

Ragazza davanti allo specchio




Una ragazza prova il velo da sposa di una sua amica, 1968, da una galleria su Vogue Mexico [ 1 ].

1

Il gesto sacrale di un angelo biondiccio E l'ostentazione di un bel sedere delineato dai jeans che attillano la carne, in una sola foto d'autore ma sconosciuto.

{ curiosità : la foto è stata indicizzata erroneamente da Google con “Michelle Phillips” [ 2 ] e “Sara Paxton butt” }.

Bookmark and Share

Chi si è mangiato l'Alitalia ?



Alitalia
Lufthansa
Ryanair
dipendenti
12.428
123.287
10.926
piloti
1.556
5.400
3.424
flotta
121
270
350
passeggeri ( M )
22,1
109
106,4
passeggeri/posti ( % )
76,20
79,10
93
costo personale ( M € )
613
7.354
585,4
ricavi ( M € )
3.312,40
31.660
6.500
utili ( M € )
- 199,1
+ 1.776
+ 1.240
fonte


0
 

Chi ci mangia su Alitalia – Società Aerea Italiana S.p.A. [ 1 ] ?
O meglio : chi se l'è mangiata ?

L'ennesimo bilancio in rosso è colpa dei dipendenti, come anche il crack dovuto alla malagestione ?
{ l'orientamento dei mass-media è uniforme, la colpa è dei dipendenti che hanno bocciato il riassetto dell'azienda votando No nel referendum sindacale [ 2 , 3 , 4 ... ] : il nesso tra il No e il fallimento viene marcato come un legame biunivoco tra le due entità }.

1


Qua sopra ho riprodotto la tabella comparativa dal sito de la Repubblica [ 5 ] in cui ho evidenziato i dati del numero di dipendenti, del loro costo, e dei ricavi della compagnia italiana di bandiera e di quella tedesca : la Lufthansa dà lavoro al decuplo dei dipendenti e totalizza circa +2 G € di utili.
{ la tabella manca di due dati importanti per la lettura dei numeri espressi, cioè il periodo temporale di riferimento ( che per Alitalia dovrebbe essere l'anno 2015, se l'informazione nella tabella sinottica della scheda wikipediana è corretta ) e la fonte originaria : una omissione dei redattori de la Repubblica on-line ch'è abbastanza tipica dei mass-media “italiani”, che si rivolgono a gente che ha un brutto rapporto con i numeri }.
Anche se il personale sotto contratto le costa di più : 59.649,44 € per dipendente contro 49.324,11 €.
{ confrontare con i dati di 10 anni fa per trovare conferme che il problema non sta nel personale, nel post “Alitalia: una scomoda verità. Completamente falsa la tesi degli esuberi!” su AgoraVox : [ 6 ] }.

La banda e il giardino


Di notte entrano scavalcando auto e panchine e spaccano quello che trovano, lucchetti, sedie, tavoli. Sono bestie immonde quelle che devastano di notte il Giardino di San leonardo mentre ogni giorno noi cerchiamo di tenerlo in modo decente. Non c'è nessuna politica, non c'è alcuna ideologia riconducibile a forme, per quanto estreme, di razionalità. Noi rimettiamo il lucchetto al deposito di attrezzi, sistemiamo il sistemabile e andiamo avanti, ma sappiamo che coloro che hanno preso a botte l'insegnante dell'Aldini, sono gli stessi che ci sputano addosso quando impediamo loro di accendere i fuochi o di spacciare eroina. Sono un gruppo di giovinastri dallo sguardo truce. E' bene che le forze dell'ordine si sveglino e vengano a dare un'occhiata.
Otello Ciavatti


1

Conosco bene le vicissitudini del giardino pubblico San Leonardo [ 1 ] perché per 10 anni ho abitato in una stradina non lontana nel centro storico di 051, e i problemi di quel piccolo spazio verde arrivavano al bar dove facevo colazione, l'indomani.

La figura della signora Anna – la custode del giardino che è stata brutalmente picchiata nel dicembre scorso, bacino e costole rotte, 89 anni [ 2 ] – mi era familiare.
Trattasi di 5 delinquenti importati dal “gioioso” Maghreb che qualche giorno fa hanno pestato a sangue un anziano professore delle Aldini in pensione che li stava sgridando per il chiasso che facevano, e puntualizzo il dato non per sostenere il sillogismo che porta alla conclusione “tutti i maghrebini sono delinquenti”, ma per completezza di una cronaca che partecipa a una corposa casistica : [ 3 ].

Bookmark and Share